News

30 Luglio 2017

Scigliano: “Difficile lasciare la Feldi, ma non potevo dire di no al Napoli”

Ha preferito cambiare aria, scegliendo di accettare la chiamata di una società «ambiziosa» come quella del Napoli Calcio a 5 e di lasciare la Feldi Eboli, squadra che al termine della passata stagione è riuscita ad approdare in serie A dopo la vittoria nei playoff contro Milano.

Il laterale classe ’91, Marco Scigliano, non rimpiange la sua esperienza con la maglia rossoblu, ma come del resto ci ha raccontato lui stesso, «quando in panchina ti trovi a dover lavorare con uno dei migliori tecnici in circolazione (Francesco Cipolla, ndr) è difficile dire di no».

Marco, stai per iniziare una nuova avventura con la maglia del Napoli Calcio a 5. Cosa ti ha spinto a trasferirti in azzurro e come mai hai deciso di lasciare la Feldi Eboli, nonostante la promozione in serie A ottenuta al termine dei playoff?

Quando il Napoli, una società così ambiziosa, ti chiama puntando forte su di te è difficile dire di no. Ancor di più se alla guida tecnica c’è Francesco Cipolla, che lo considero uno dei migliori allenatori italiani. Lasciare la Feldi non è stato affatto semplice, lì ho passato una stagione fantastica sotto i più svariati punti di vista e non smetterò mai di ringraziare tutti, dal presidente fino all’ultimo tifoso.

Al Napoli ritrovi mister Francesco Cipolla. Voi due vi conoscete bene, visto che lo stesso Cipolla è stato tuo allenatore al Belvedere prima e al Cosenza poi. Che rapporto c’è tra te e il mister?

Ritrovo il mister che mi ha fatto innamorare di questo sport. Grazie ai suoi insegnamenti sono riuscito a competere alla grande nel futsal nazionale. Non vedo l’ora di imparare ancora da lui e dai miei nuovi compagni oltre che, ovviamente, dare tutto me stesso per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Hai già avuto modo di conoscere qualcuno del tuo nuovo club?

Mi sono confrontato con alcuni membri della dirigenza nonché con il preparatore Harrison Muzzy. Assieme a lui sto già lavorando per farmi trovare pronto per la preparazione che inizierà tra qualche settimana.

Nel corso del futsalmercato ti sono arrivate anche altre richieste?

Le richieste sono arrivate e di questo ne vado fiero perché vuol dire che sto lavorando bene. Poi, però, è arrivata la chiamata giusta dal club che desideravo e ho chiuso in fretta la trattativa. Ringrazio la presidenza, la dirigenza e il direttore Pietro Foderini per la buona riuscita dell’operazione.

(Photo: Alfonso Scarpa)

Interviste, News Serie A , , ,
About Alessandro De Padova
Aspirante giornalista, nel corso degli anni ha collaborato con diverse testate sportive nazionali. Tra i fondatori del quotidiano d'informazione online "Il Vizzaro", è appassionato di Futsal per il quale ha ricoperto il ruolo di addetto stampa in diverse società, dalla D alla B